LA STORIA DI PATRICK ZAKI

Patrick Zaki, studente dell’Università di Bologna, è stato arrestato in Egitto, mentre andava a trovare la propria famiglia. 

Patrick viveva a Bologna dal 2019, dove frequentava il master “Gemma” in studi di genere e delle donne.

Forte è il suo impegno nella difesa dei diritti delle minoranze oppresse nel suo paese d’origine, e proprio per questo viene minacciato e sottoposto a torture.

Accusato di attentato all’ordine pubblico e alla stabilità del governo, nonchè di istigare violenza e terrorismo, Patrick si trova rinchiuso in carcere dal 7 febbraio 2020, e la sua carcerazione preventiva viene continuamente rinnovata.

Queste accuse ci riportano inevitabilmente alla storia di Giulio Regeni, mentre l’Egitto di Al Sisi si scaglia di nuovo contro l’attivismo politico.

la nostra speranza è che questo non sia  un triste deja-vù e che Zaki venga presto liberato, non possiamo permettere nuove ingiustizie !

Questa storia ti ha interessat*? 

C’è una petizione online promossa da Amnesty International, che continua a battersi attivamente per il suo rilascio

Per avere maggiori informazioni e rimanere aggiornat* sull’evoluzione della vicenda segui il link qui indicato.

Lascia la tua firma se anche tu vuoi che Patrick Zaki torni ad essere libero

segui i nostri canali social

NOI PER VOI ODV | Via Andrea Sansovino n. 57, (4124) Ravenna | P.IVA 92087250393 | Cell: 389 6526621 | PRIVACY E COOKIE POLICY